Dazio Sam: Judas Priest – Firepower

Oggi è uscito il nuovo album dei Judas Priest, il primo da quattro anni. L’ultimo in cui suonerà Glenn Tipton, a cui è stato diagnosticato il Parkinson e che infatti non sarà sul palco nel prossimo tour. Chiamiamolo il testamento di Tipton, quindi. Sono andato a comprarlo oggi stesso, come si faceva una volta, mettendo via i soldi necessari, come si faceva una volta, e contando ad uno ad uno i giorni che mancavano all’uscita, come si faceva una volta. E ora, dopo una serie ininterrotta di ascolti, uno dei quali mi ha portato a scagliare una sedia da una parte all’altra della stanza urlando spaventose bestemmie di approvazione, mi sento di affermare quanto segue.

È uscito il nuovo dei Judas Priest, e il mio consiglio è di ascoltarlo immediatamente, perché ti prende, ti divarica le natiche tenendoti fermo mentre ti dibatti per protestare e ti spinge dentro fino in fondo un’ora di acciaio britannico purissimo, scintillante e inossidabile, perché sa che ti piace e alla fine ne chiederai ancora. Provare per credere.

Buon otto marzo. Ah no, oggi è il nove.

Annunci

3 thoughts on “Dazio Sam: Judas Priest – Firepower

  1. Pingback: ‘cause I’m: “Hey Teen!”. Minimo annuario discopatico. | Note In Lettere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...