Support your community: presentazione dell’album “Don’t Be Scared, Here Are The Diplomatics” dei The Diplomatics – Venezia, circolo “metricubi”, 28 novembre 2014, ore 20:00

Tempo fa ho parlato di come l’Italia sia tutto fuorché il Paese del rock ‘n’ roll. In quell’occasione venivano portati ad esempio i triestini Gonzales, ma il discorso vale per molte altre realtà musicali, gruppi che per qualità avrebbero tutte le carte in regola per affermarsi anche all’estero, ma che spesso vengono azzoppati in partenza dalla mancanza di una fanbase locale, necessaria per muovere i primi passi, affinare le abilità e costruirsi un manipolo di ammiratori pervicaci che, tramite il passaparola, sostenga le azioni successive dei musicisti. Molte delle più grandi storie del rock ‘n’ roll sono partite proprio così, con un zoccolo duro di seguaci territoriali che, con una paziente opera di proselitistica erosione aurale, ha abbattuto le barriere che separavano band (e talvolta interi generi musicali) dal loro potenziale e ben più vasto pubblico, portandole ad essere apprezzate su scala talvolta planetaria. I primi due nomi che mi vengono in mente? Metallica e Green Day.

Nell’era di Internet tutte tali operazioni dovrebbero riuscire enormemente più semplici, e invece l’immensa mole di informazioni a disposizione disorienta, più che aiutare, persino i più volenterosi, finendo per celare ai più anche i musicisti – e gli artisti in generale – più meritevoli. Cercare di porre rimedio è come tentare di svuotare il mare con un cucchiaino, ma ciò non significa che si possa comunque abdicare dal fare la propria parte. Provo a fare la mia.

Venerdi 28, alle ore 20:00, presso il circolo “metricubi” di Venezia, i Diplomatics presentano il loro LP d’esordio, pubblicato rigorosamente in vinile. Si tratta di un quintetto vicentino dedito ad un torrido ed efficacissimo punk ‘n’ roll, trascinante e di grande impatto, che si abbevera alle sorgenti più incontaminate del sound germinato, a partire dalla seconda metà dei Settanta, a New York (New York Dolls, Ramones, Dead Boys) e Detroit (Stooges, MC5, Sonic’s Rendezvous Band), come pure in Australia (Radio Birdman, Saints), senza dimenticare ciò che è accaduto in Scandinavia negli anni Novanta ad opera di gente come Hellacopters, Backyard Babies e Screamin’ Stukas. “Don’t Be Scared, Here Are The Diplomatics”, già disponibile per l’ascolto da alcuni giorni sulla pagina di Bandcamp del gruppo, sgomita e scalcia che è un piacere, allineando – rigorosamente in analogico, courtesy of gli Outside Inside Studios di Montebelluna (TV) e la produzione del patron Mojomatt Bordin, che suona anche l’armonica su Where I Was Born – otto episodi che ravvivano la fiamma del più puro rock ‘n’ roll con incredibili forza, perizia e capacità di coinvolgimento. Un’altra eccellenza musicale italiana in potenza che aspetta solo un’occasione, l’occasione, di dimostrare al mondo ciò che sa e può fare. Non neghiamola anche a loro.

Io ci sarò:”Support your community” è la lezione ultima del punk (lezione peraltro valevole in ogni campo della vita), e io col punk ci sono cresciuto, da lì mi viene il primo stimolo al pensiero critico. Se mi cercate – e spero che lo facciate, perché significherebbe che siete venuti anche voi – sono quella fisionomia inconfondibile con i capelli ricci.

diplomatics

One thought on “Support your community: presentazione dell’album “Don’t Be Scared, Here Are The Diplomatics” dei The Diplomatics – Venezia, circolo “metricubi”, 28 novembre 2014, ore 20:00

  1. Pingback: Andergraund saund. L’Italia che rocca sotterra (suo malgrado, o forse no). | Note In Lettere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...